“Mettiamoci in quadro”: Acli di Novara per l’inclusione sociale

Si chiama “Mettiamoci in quadro” l’iniziativa promossa a Bellinzago Novarese dalle Acli provinciali di Novara a sostegno della promozione della diversità e dell’inclusione sociale.

La mostra, realizzata all’aperto, presenta 19 ritratti di ragazzi realizzati dall’illustratrice Claudia Bessi.

I volti sono dei giovani di “Quelli del Sabato“, un gruppo di volontariato che crede nella diversità per costruire progetti unici e che in questi anni non ha smesso di stupire con iniziative originali e di successo.

“Mettiamoci in quadro” rappresenta 19 facce di un gruppo poliedrico, fatto di tante diversità.

“In un anno in cui tante certezze sono venute a mancare – spiegano i promotori della mostra – il senso di questo progetto è quello di ritrovarci e ritrovarvi“.

La creatività di Claudia Bessi, illustratrice fiorentina, ha permesso di colorare una porzione di paese.

Tratteggiati insieme a qualche dettaglio che li caratterizza, i ragazzi sono diventati protagonisti di un racconto che diventa un appuntamento, un arrivederci a quanto prima.

“Siamo stati, anche noi, mesi senza vederci – raccontano i protagonisti – ci siamo salutati in video, abbracciati a voce, ci siamo visti spettinati, seduti sui divani nel monitor di un cellulare. In attesa, come tutti, degli abbracci veri. Che, quando arriveranno, saranno ancora più pieni di sentimento”.