“Sono persone”: il monumento del Circolo Acli di Bari per Vlora

E’ stato inaugurato con una suggestiva cerimonia pubblica il monumento “Sono persone” voluto dal Circolo Acli “Giorgio La Pira” di Bari in ricordo dell’arrivo della nave albanese Vlora nel porto pugliese, avvenuto l’8 agosto 1991.

Il mercantile, le cui immagini rimangono nella storia della immigrazione nel nostro Paese, arrivò carico di 18.000 persone in fuga dal regime albanese.

L’opera “Sono Persone – 8.8.1991”, realizzata da Jasmine Pignatelli, riporta la frase in codice Morse che l’allora sindaco di Bari Enrico Dalfino pronunciò all’arrivo della nave Vlora: “Sono persone, persone disperate. Non possono essere rispedite indietro, noi siamo la loro unica speranza”.

Lo slargo antistante lo stabile su cui è apposta l’opera è stato denominato con il titolo dell’opera stessa.

Come ha ricordato il Circolo Acli “La Pira”, i cittadini di Bari, con il primo cittadino in testa, intrapresero una gara spontanea di solidarietà ed accoglienza, offrendo ristoro ed ospitalità alle famiglie albanesi arrivate al porto.

L’amministrazione comunale, in accordo con la sindaca di Durazzo Emirjana Sako, ha deciso che un’opera gemella di quella inaugurata a Bari sarà realizzata sul lungomare della città albanese.