Dalle Acli di Cuneo un progetto di comunità per gli anziani

“Unendo le forze, le energie si moltiplicano”: in questa frase si potrebbe riassumere l’innovativo progetto di comunità che le Acli provinciali di Cuneo stanno realizzando per dare un futuro ai Circoli, fornire un servizio ad ampio raggio ai territori, specialmente quelli più isolati, mettendo al centro la persona, in modo particolare gli anziani.

Il progetto rientra nell’ambito del bando ministeriale “Time to Care”, rivolto ai giovani tra i 18 e i 35 anni che vogliono impegnarsi, per un periodo di sei mesi, in attività di supporto e assistenza agli anziani, su progetti proposti dagli enti del Terzo Settore.

Con l’iniziativa “#NessunoRestaIndietro”, le Acli di Cuneo si propongono di dare sostegno alla domiciliarità per anziani soli dai 50 anni in su, residenti nelle aree interne, nei piccoli paesi della provincia di Cuneo che conta 250 Comuni ruotanti sui tre poli di Cuneo, Alba e Savigliano, dei quali ben 63 periferici e ultra periferici, 104 intermedi e 80 compresi nella cintura.

In queste realtà, le Acli vogliono far evolvere i propri Circoli in veri e propri “hub”, punti di snodo in grado di dare una risposta concreta alla crisi economica e sociale, anche favorendo la riduzione dello spreco alimentare e la sovrapposizione dei sostegni economici, stimolando le donazioni di cibo e sostenendo il piccolo commercio locale, con un’opportunità di incontro tra domanda e offerta di prodotti a km zero.

Il Circolo Acli diventerà un punto di riferimento vitale per i paesi, in termini di contrasto alla solitudine e all’emarginazione, aiutando le persone ad affrontare con più serenità la vita di ogni giorno e fornendo risposte ai problemi contingenti: dalla consegna a domicilio dei pasti, della spesa e dei farmaci, al disbrigo di pratiche varie, a cui le Acli possono fare fronte anche con i loro servizi di Patronato e Caf e attraverso la Federazione anziani e pensionati e l’Associazione volontari Acli, in collaborazione con parrocchie, consorzi socio-assistenziali, case di riposo e tutte le realtà con cui si possono creare sinergie.

Fanno parte del progetto la “Piattaforma digitale solidale“, uno strumento a sostegno di imprese, cittadini, terzo settore che ha già dimostrato la sua utilità, ed il “Numero verde anziani 800-767-800”, attivato dall’associazione Acli “Uscire insieme Onlus”, in funzione 7 giorni su 7 dalle 8 alle 20, per fornire un servizio gratuito di assistenza, ascolto e sostegno alla terza età.