Dalle Acli di Cuneo fondi e accoglienza per l’Ucraina

Le Acli provinciali di Cuneo condividono e sostengono l’iniziativa promossa dalla Caritas per una raccolta fondi come gesto di solidarietà e di aiuto concreto verso il popolo dell’Ucraina, straziato dalla guerra.

L’associazione ha invitato i soci, i Circoli e le sedi zonali ad effettuare un versamento sul conto corrente delle Acli di Cuneo con la causale “Solidarietà alla popolazione ucraina”.

Le Acli di Cuneo hanno anche dato piena disponibilità a collaborare alla rete di accoglienza per i profughi in arrivo sul territorio.

“Vogliamo essere a fianco delle persone – spiega il presidente provinciale Acli Elio Lingua – che in Ucraina si trovano oggi a dover affrontare enormi difficoltà, paure, morte e distruzione. Per questo chiediamo ai nostri Circoli e soci di dare il loro sostegno a questa popolazione martoriata e li invitiamo anche, come segno di unità e solidarietà, ad esporre ai balconi e fuori dalle sedi la bandiera della pace e, se ne sono in possesso, quella dell’Ucraina”.