Menù sostenibile nei rifugi del Tonale grazie ad Enaip Ossana

Grazie alla collaborazione con il centro di formazione Enaip di Ossana, in provincia di Trento, due rifugi del ghiacciaio Presena, sul Tonale, hanno ricevuto l’attestazione di sostenibilità per l’offerta gastronomica.

Le due strutture sono il Capanna Presena a 2700 metri e il Panorama 3000 Glacier.

Nello sviluppo del progetto di riscrittura dei menu in chiave sostenibile sono stati coinvolti gli studenti Enaip del settore alberghiero e ristorazione, anche grazie alla collaborazione con lo chef stellato Vinicio Tenni, il barman Leonardo Veronesi e l’insegnante Paola Mosca.

Si tratta di una offerta basata su proposte etiche, a chilometri zero e rispettose del territorio.

Ci saranno almeno cinque prodotti tipici e strategici per il territorio con ottica di stagionalità e il 50% minimo in valore di prodotti con marchi Dop, Igp, biologici o di presidi Slow Food. Previsti, poi, almeno una opzione per bambini, una per vegetariani e vegani e una “wellness” per sportivi. Presente, infine, un menu tradizione.

L’attestazione ISO/TS 17033 ricevuta ufficialmente è il primo risultato del percorso avviato dall’Azienda per il turismo della Val di Sole e dal Consorzio Pontedilegno-Tonale per trasformare i rifugi in presidi di buone pratiche ad alta quota.

Ai rifugi sul Presena faranno seguito, nei prossimi mesi anche quelli di Passo Paradiso e Malga Valbiolo.