Pensare il futuro: due incontri delle Acli di Torino

Leggi il testo

Due incontri per “Pensare il futuro” dopo l’emergenza coronavirus: li organizzano le Acli di Torino per ripartire con nuovo slancio.

L’emergenza sanitaria ha messo in discussione molti paradigmi,ha evidenziato che società, istituzioni, terzo settore sono fortemente interconnessi, ha fatto nascere un nuovo desiderio di comunità.

Ma ci ha proiettato anche in un quadro di forti incertezze, conflittualità, nodi irrisolti delle politiche di welfare, fragilità delle nostre comunità sociali, politiche ed ecclesiali.

Per questo le Acli di Torino propongono due appuntamenti a distanza sulla piattaforma Zoom.

Il primo, quello di oggi 25 giugno, vedrà in collegamento Ivo Lizzola, docente di pedagogia presso l’Università degli studi di Bergamo.

Il tema affrontato sarà “Passare dalla paura alla danza della cura: nuovi paradigmi e nuove vie per essere e fare associazione“.

Il secondo appuntamento è in programma per il 7 luglio alle ore 17,30, sul tema “Profeti di speranza in un tempo di incertezza: giustizia sociale, ecologia, sovranismi“.

Il dialogo sarà con Marcelo Barros, benedettino brasiliano, eco-teologo della liberazione, biblista e scrittore.

Nella sezione “Pensare futuro” del sito delle Acli di Torino sono stati raccolti articoli e materiali su questi argomenti.