Ad Oristano il premio di poesia sarda delle Acli della Sardegna

Si terranno ad Oristano, il prossimo 7 e 8 dicembre, le premiazioni della XXX edizione del Premio di poesia sarda organizzato dalle Acli regionali della Sardegna.

L’Hospitalis Sancti Antoni ospiterà due giornate di lingua e cultura sarda davvero uniche nel genere.

La prima giornata sarà dedicata alla maratona linguistica, primo elemento di novità di questa edizione del concorso.

A partire dalle ore 9,30 la manifestazione sarà aperta dagli interventi del presidente regionale delle Acli della Sardegna Franco Marras, del sindaco di Oristano Andrea Lutzu e del segretario del concorso Daniela Masia.

Si aprirà poi la maratona che vedrà la lettura di opere, improvvisazioni poetiche, esibizione canore e brevi pièce teatrali.

La seconda giornata sarà invece quella della cerimonia di premiazione dei vincitori nelle diverse sezioni del Concorso.

“Il successo di questa edizione del premio di poesia sarda – spiega il presidente delle Acli della Sardegna Franco Marras – è testimoniato dai numeri e dalla qualità delle opere partecipanti. Sono oltre 140 i componimenti pervenuti alla segreteria delle Acli, in buona parte di altissimo livello. La commissione ha avuto un compito difficile nello scegliere i vincitori”.

Della giuria, presieduta dallo scrittore e poeta Vincenzo Pisanu, fanno parte Giuseppe Tirotto, poeta e scrittore, Nicolinu Pericu, attore e poeta, Nicolò Migheli, sociologo e scrittore, Michele Pinna, filosofo, critico letterario, poeta e direttore artistico del Premio.

La XXX edizione Premio di poesia sarda organizzato dalle Acli regionali della Sardegna aveva preso avvio nel maggio scorso con l’emanazione del bando.

Le tante novità di questa edizione sono state molto apprezzate dagli amanti della lingua sarda che ad Oristano potranno partecipare alla due giorni di alto rilievo culturale organizzata dalle “Acli de sa Sardigna“.