Le Acli della Sardegna assegnano il premio Ondras

Sono stati resi noti i vincitori del premio Ondras 2022 per la promozione delle lingue minoritarie, iniziativa promossa dalle Acli della Sardegna.

La giuria ha scelto le prime quattro personalità italiane ed europee che riceveranno il premio dal suggestivo nome che in lingua sarda significa proprio onore, vanto e riconoscimento.

Sono stati selezionati Carles Duarte i Montserrat, poeta e linguista catalano, per le sue opere e la sua carriera; William Cisilino, direttore dell’Agenzia della lingua friulana, per i suoi scritti e per l’impegno profuso lungo tutta una vita; Rut Bernardi, esperta di traduzioni e di didattica, per il grande contributo che ha dato alla lingua ladina.

Per la Sardegna si è deciso di assegnare il premio Ondras alla memoria di Paolo Pillonca, il giornalista, studioso, scrittore scomparso qualche anno fa e che è ben presente nella memoria collettiva regionale per le sue opere in favore della lingua.

I vincitori ritireranno il premio sabato 8 ottobre, durante una cerimonia pubblica che si svolgerà a Cagliari presso la Manifattura Tabacchi.

“Si tratta di una iniziativa di grande significato – spiega il presidente regionale delle Acli della Sardegna Franco Marras – che va a riconoscere l’impegno sociale e politico a livello internazionale per la promozione e valorizzazione delle lingue minoritarie. Crediamo che la giuria, abbia selezionato figure al di sopra di ogni discussione e crediamo in questo modo di aver dato lustro a un tema di cui l’Unione Europea dovrebbe riappropriarsi per rilanciare le sue radici più nobili”.

Per diversi decenni le Acli della Sardegna avevano sostenuto un premio letterario poetico in lingua sarda. Con il premio Ondras si va verso l’allargamento degli orizzonti e si punta decisamente a inquadrare la questione sarda in ambito europeo puntando su un’attività che possa allo stesso tempo valorizzare con rinnovato impegno il locale e gettare ponti verso una ridefinizione in chiave meno settoriale e più universale il tema linguistico e culturale.