Acli di Ancona: “Una mano per la spesa” a chi è in difficoltà

Anche le Acli di Ancona hanno avviato il progetto “Una mano per la spesa” per la presa in carico, attraverso una spesa solidale settimanale, di alcune famiglie che si trovano in stato di difficoltà dopo l’emergenza coronavirus.

La pandemia ha fatto crescere il numero dei nuovi poveri: insieme all’emergenza sanitaria è infatti scoppiata anche quella economica e sociale che ha messo in ginocchio migliaia di famiglie, costringendole, per la prima volta nella loro vita, a chiedere un aiuto per poter mangiare.

Il progetto “Una mano per la spesa” è stato avviato ad Ancona in collaborazione con la Federazione Anziani e Pensionati delle Acli, con l’obiettivo di portare a casa una spesa di qualità alle persone che non riescono a farla, perché impossibilitate per motivi economici o di salute.

Il progetto rappresenta un gesto significativo per quelli che sono entrati in un cono d’ombra ma è anche, al contempo, un modo per sostenere l’economia locale e creare una rete di solidarietà all’interno delle comunità.

La mano data non si ferma infatti alla spesa.

Le Acli, grazie ai loro servizi e alla loro ampia esperienza, prendono in carico queste famiglie vulnerabili, dando una risposta ai loro problemi socio/assistenziali, in un’ottica di prossimità e protezione sociale.

Per sostenere “Una mano per la spesa” è possibile fare una donazione sul conto corrente bancario IT49Y0503411711000000008094 con la causale “Progetto Acli “Una Mano per la spesa”, provincia di Ancona”.