“Due dozzine di rose scarlatte” alle Acli di Esch sur Alzette

Leggi il testo

Dopo il successo ottenuto in Lorena, la rappresentazione “Due dozzine di rose scarlatte” del gruppo Italiateatro approda al Circolo Acli di Esch sur Alzette, in Lussemburgo.

L’evento si terrà domenica 15 dicembre alle ore 15,30 nella sala Scalabrini.

La commedia è basata su un testo scritto da Aldo De Benedetti nel 1936, poi utilizzato da Vittorio De Sica per il suo debutto alla regia nel 1940.

“Due dozzine di rose scarlatte” è un classico della commedia degli equivoci. E’ una di quelle piéce argute ed eleganti in cui il gioco delle coppie si mostra come motore narrativo, un testo umoristico e brillante che funziona da più di settant’anni e che è uno dei più rappresentati in Italia e nel mondo.

Il gruppo Italiateatro, nato attorno alle Acli di Esch sur Alzette, ha messo in scena “Due dozzine di rose scarlatte” per la regia di Carla Casaburi.

Sul palco, oltre alla poliedrica regista che è anche presidente del Circolo Acli, saliranno Francesco di Nola, Giuseppe Scannapieco ed Ines Moreira.

L’assistente alle luci ed al suono è Vittorio Notaroberto, al trucco c’è Rita Circolone, ai costumi provvede Fiammetta Martella.