Marina Consonno nuova presidente delle Acli di Como

Leggi il testo

Le Acli di Como hanno una nuova presidente: Marina Consonno, già vicepresidente vicario, è stata eletta all’unanimità dal consiglio provinciale convocato a seguito della scomparsa di Emanuele Cantaluppi.

Marina Consonno, originaria di Arosio e residente a Lezzeno, ora in pensione, è stata per anni direttrice di strutture residenziali per anziani e disabili. Da quarant’anni nelle Acli, ha ricoperto diversi ruoli: responsabile all’organizzazione, della formazione, della vita cristiana ed è stata consigliere regionale. Ha fatto parte dei consigli di amministrazione di diverse cooperative e società del sistema aclista.

Nel primo intervento da presidente, Consonno ha ringraziato i presenti per la fiducia, consapevole di assumere il ruolo in un momento impegnativo per l’associazione dopo la perdita di Cantaluppi.

“Ricucire lo strappo di questa ferita – ha detto la neo presidente delle Acli di Como – non sarà semplice. In uno scenario di crescente complessità e cambiamento, è necessario ancor più di prima il sostegno e la promozione del nostro lavoro, in modo propositivo e collegiale, affinché le Acli proseguano nel loro cammino. Abbiamo tutti la responsabilità di fare passi avanti perché le Acli possano essere riconosciute come un luogo dove l’impegno sociale si trasforma in servizi per la comunità, con la capacità di stare nella quotidianità promuovendo coesione sociale, contrastando le disuguaglianze, favorendo la collaborazione fra le varie esperienze associative e di enti di terzo settore presenti sul territorio, con la valorizzazione e la crescita dei volontari”.

Il consiglio provinciale, presieduto dal presidente regionale delle Acli della Lombardia Martino Troncatti, ha confermato la presidenza uscente, con Mauro Minotti in qualità di vicepresidente e con i segretari Luca Montoro, Stefano Panzetta, Sara Picone e Piergiorgio Pozzi.

A Giorgio Riccardi è stato rinnovato l’incarico di presidente del consiglio provinciale.