Acli del Molise a congresso: ora un’unica realtà regionale

Le Acli del Molise terranno domani, 30 luglio, il loro congresso con cui verrà sancita l’esistenza di un’unica realtà regionale associativa.

Il cammino compiuto in questi anni concordemente dalle province di Isernia e Campobasso, infatti, porta ora alla costituzione di una sede regionale delle Acli più forte e presente, capace di interloquire con i livelli istituzionali rappresentativi del territorio e di sviluppare una progettualità capace di raggiungere anche le zone più marginali della regione.

Al tempo stesso, le Acli molisane avviano un percorso di potenziamento dei servizi al cittadino, centrato sulle reali esigenze della popolazione e capace di raggiungerla là dove più si manifesta il bisogno di assistenza e tutela.

Il 14° congresso regionale, sul tema “Più Eguali. Per vivere il presente e costruire il domani“, vedrà la presenza di circa 50 delegati in rappresentanza dei 2 mila iscritti alle Acli.

L’evento avrà luogo presso la sala congressi della Cala Sveva a Termoli con inizio alle 10,30.

I lavori verranno aperti dai saluti del sindaco di Termoli Francesco Roberti e proseguiranno con la relazione congressuale del presidente regionale uscente Francesco Grande.

Prima del dibattito congressuale sono previsti gli interventi del sottosegretario alla Regione Molise Roberto Di Baggio, dell’assessore regionale alle politiche sociali e del lavoro Michele Marone, di quello alla cultura e turismo Vincenzo Cotugno, di quello alle politiche agricole Nicola Cavaliere, del componente della presidenza nazionale delle Acli Luca Conti.

Per il momento spirituale interverrà don Benito Giorgetta, parroco di San Timoteo-Termoli.

Il congresso regionale delle Acli del Molise procederà poi al rinnovo del consiglio regionale ed alla elezione dei delegati per il 26° congresso nazionale delle Acli.