Al via il nuovo corso del Circolo Acli Geopolitica di Milano

Leggi il testo

Torna anche quest’anno il corso di geopolitica e relazioni internazionali organizzato dal Circolo Acli “Geopolitica” di Milano e da Ipsia, giunto ormai alla dodicesima edizione.

Il corso, riservato a soli 20 iscritti, si propone di offrire chiavi di lettura ed efficaci strumenti di interpretazione, con l’intento di stimolare il pensiero critico e il ragionamento sugli scenari internazionali.

Gli argomenti che verranno trattati sono di stretta attualità e il percorso didattico intende proporre ai partecipanti un viaggio attraverso i temi più caldi che saranno oggetto di dibattito nel 2019.

Gli incontri verteranno sulle tensioni nell’Africa Sud Sahariana, sulle migrazioni ed i cambiamenti climatici, sui nuovi scenari legati alla Brexit, sullo spazio post sovietico nel Caucaso, sulla politica estera della Marina militare italiana, sull’Unione Europea verso le elezioni, sul nuovo Brasile nel contesto sudamericano, sugli Usa dopo le elezioni di mid-term e sugli italiani all’estero.

Il corso, che prenderà avvio il 23 febbraio, si concluderà con un workshop sul diritto internazionale umanitario.

Il corpo docente è formato da docenti universitari, ricercatori, giornalisti e professionisti in possesso non solo di una provata competenza, ma anche della capacità di trasmettere efficacemente dati e concetti ad un pubblico di “non addetti ai lavori”.

Il taglio degli incontri è fortemente improntato all’interattività tra relatori e partecipanti.

L’esposizione degli argomenti è intervallata da momenti di dibattito e riflessione comune, in una logica inclusiva che supera la consueta dinamica “dall’alto verso il basso” nel passaggio dei contenuti.

Per informazioni: sito delle Acli di Milano