“Una mano per la spesa” dalla Fap Acli di Arezzo

Cinquanta borse della spesa solidali per portare un aiuto concreto alle situazioni di bisogno: le sta consegnando la Fap Acli di Arezzo aderendo al progetto nazionale “Una mano per la spesa”.

La consegna di generi alimentari a persone e famiglie in difficoltà economica sarà possibile grazie alla sinergia con Coldiretti Arezzo e con i servizi sociali del Comune.

La recente emergenza sanitaria ha acuito i bisogni di numerosi cittadini e ha generato problematiche anche nell’approvvigionamento di beni di prima necessità: da emergenza sanitaria, il coronavirus si è trasformato ora in emergenza economica e sociale.

La Fap-Acli di Arezzo ha così previsto uno stanziamento di circa 2.500 euro per attivare il progetto in favore di individui e nuclei familiari segnalati dall’assessorato comunale ai servizi sociali.

La fornitura dei prodotti è stata affidata a Coldiretti Arezzo che si è occupata della creazione delle cinquanta buste, ognuna dal valore di 50 euro, con frutta, verdura e altri prodotti delle aziende del territorio, favorendo così un’alimentazione a chilometro zero e di qualità.

La consegna delle borse Fap Acli di “Una mano per la spesa” è già iniziata grazie all’attività dei volontari della Misericordia di Arezzo.