Air Dolomiti dona alle Acli di Verona i farmaci di bordo

Leggi il testo

Le Acli di Verona e la compagnia Air Dolomiti hanno stretto un accordo per la donazione dei farmaci di bordo in favore di soggetti bisognosi.

L’intesa, raggiunta grazie all’intervento di Federfarma Verona, prevede che tutti i farmaci presenti a bordo nei kit di primo soccorso della compagnia del Gruppo Lufthansa, i cui componenti abbiano scadenza non più conforme agli standard aziendali, vengano donati agli enti caritativi del territorio.

L’iniziativa si inserisce all’interno del progetto veronese Rebus Farma, gestito dalle Acli, che prevede il recupero di farmaci invenduti ancora in corso di validità presso le farmacie del territorio da destinare a persone in stato di bisogno.

Il progetto si pone l’ambizioso obiettivo di sostenere con la cessione gratuita di medicinali, senza obbligo di prescrizione e da banco, le famiglie in difficoltà che, per necessità, si ritrovano a dedicare alla loro stessa salute e ai farmaci una quota sempre più bassa delle proprie risorse.

L’accordo tra Air Dolomiti e le Acli di Verona chiude dunque l’anno di Rebus Farma all’insegna della solidarietà e della collaborazione.

La compagnia aerea ha così trovato una giusta destinazione solidale per tutti quei farmaci che, per scelta aziendale, non possono più essere presenti a bordo dei velivoli.