Un corso di training autogeno alle Acli di Venezia

Parte mercoledì 15 gennaio una nuova edizione del corso di training autogeno promosso dalle Acli provinciali di Venezia.

A partire dalle 10, nella sede di Marghera, si terrà infatti il primo incontro dell’originale iniziativa, che si snoderà poi su sei incontri complessivi tra gennaio e febbraio.

Gli appuntamenti, riservati ai soci delle Acli, saranno tutti in orario mattutino.

Il corso sarà tenuto da Nadia Palamin, psicologa e attualmente volontaria in servizio civile presso le Acli veneziane nell’ambito del progetto “La saggezza al servizio della società”.

“Il training autogeno – spiega Palamin – è una tecnica di rilassamento e di psicoterapia che promuove il recupero del benessere generale, migliorando il controllo dello stress e dell’ansia e aiutando a superare diversi problemi psicosomatici”.

“Gli esercizi – spiega ancora la psicologa – stimolano il recupero fisico e muscolare, migliorano la qualità del sonno, aumentano la concentrazione e la memoria, aiutano a gestire con più serenità ed efficienza gli impegni della vita di ogni giorno. Non solo: sono infatti dimostrati molti altri benefici, come il recupero delle energie disperse ed una migliore regolazione della respirazione, della digestione e del metabolismo”.

Il corso di training autogeno delle Acli di Venezia è rivolto a tutti, con un invito particolare agli over 50.

Anzi, proprio in questa fascia d’età questa attività può portare dei vantaggi particolarmente significativi.

Senza contare che partecipare al corso delle Acli può essere l’occasione per stare in gruppo, conoscere nuove persone e rimanere attivi.