Congresso delle Acli di Venezia: uguaglianza e giustizia sociale

Il 29° congresso provinciale delle Acli di Venezia si terrà sabato 29 febbraio al Centro Cardinal Urbani di Zelarino.

I delegati, in rappresentanza dei ventidue Circoli Acli attivi nella provincia e delle associazioni specifiche, si ritroveranno non solo per rinnovare la composizione del Consiglio provinciale, ma anche per tracciare il bilancio degli ultimi quattro anni e per rilanciare l’impegno impegno per una società più giusta.

A rendere ancora più speciale la giornata, il congresso delle Acli avrà l’onore di ospitare il Patriarca di Venezia mons. Francesco Moraglia, che celebrerà la santa messa con cui inizierà la giornata.

“Il titolo scelto – spiegano le Acli di Venezia – sulla scia del percorso a livello nazionale, è “Acli 2020 Più eguali. Viviamo il presente, costruiamo il domani”: un modo per porre l’accento sull’uguaglianza e la giustizia sociale, per declinare al presente e al futuro quelle politiche sociali che si rivolgono agli ultimi e ai penultimi, ad un ceto popolare sempre più schiacciato verso il basso a causa di anni di crisi e di scarsa attenzione da parte della politica”.

La scorsa settimana si sono conclusi i congressi dei Circoli Acli. Ventidue assemblee hanno animato la base associativa, accompagnando i soci in una riflessione sulle prospettive d’impegno delle Acli in ogni singolo territorio e comunità.

I congressi sono stati anche l’occasione per rinnovare le presidenze dei vari Circoli Acli, coinvolgendo tante nuove persone che nei prossimi anni raccoglieranno il testimone di una storia lunga settantacinque anni.