Le Acli di Trapani donano al carcere un tavolo da ping pong

Le Acli di Trapani, raccogliendo un appello lanciato dalla locale Casa circondariale, hanno donato al carcere un tavolo da ping pong.

Sulla pagina Facebook della Casa circondariale di Trapani era comparso nei giorni scorsi un post di richiesta: “L’estate è alle porte. I nostri detenuti passeranno più tempo all’aperto ma abbiamo bisogno di qualche calcio balilla anche usato, di tavoli di ping pong, di attrezzi da palestra che non usate più, palloni di basket, mountain bike, scarpette ginniche o da calcetto”.

“Lanciamo questo appello – concludeva il post pubblicato su Facebook – per capire se esistono ancora persone solidali con i bisogni dei detenuti”.

Le Acli di Trapani ha deciso di contribuire ed hanno provveduto all’acquisto di un tavolo da ping pong che la presidente provinciale Giovanna D’Antoni, accompagnata dai componenti della presidenza, ha consegnato al comandante della polizia penitenziaria Giuseppe Romano.

Grazie a questa attrezzatura ed alle altre donazioni che stanno arrivando da più parti, i detenuti potranno svolgere qualche attività fisica nel cortile durante le cosiddette “ore d’aria”.