Al circolo Acli “Spiaggia Raphael” c’è il pesce della plastica

Leggi il testo

Un contenitore a forma di pesce per raccogliere la plastica è stato posizionato allo stabilimento balneare sociale gestito dal Circolo Acli “Spiaggia Raphael” di Savona.

Il pesce della plastica porta all’attenzione dei bambini l’importanza del tema del riciclo in modo divertente e coinvolgente.

In questi giorni tutte le bottigliette di plastica sono state gettate nel pesce e si è potuto vedere quanta plastica viene prodotta in così poco tempo: si tratta di plastica pulita e quindi perfettamente riciclabile.

In occasione del primo svuotamento i bambini si sono impegnati nel togliere le etichette e schiacciare le bottiglie.

Durante questa attività una bambina ha trovato il messaggio inserito dai gestori del Circolo Acli all’interno di una bottiglia per la vincita di un premio.

L’impegno è stato poi ricompensato con una merenda per tutti i bimbi.

Ora il pesce della plastica è di nuovo pronto per essere riempito e ancora svuotato.

La “Spiaggia Raphael”, attiva da oltre 45 anni a Savona, rappresenta una bella storia sociale: voluta nel 1971 da don Giovanni Nasi, prete operaio portuale, con l’idea di offrire una possibilità di svago accessibile anche alle famiglie meno abbienti, è oggi ancora perfettamente funzionante.

La spiaggia continua a vivere grazie al volontariato degli oltre cento soci del circolo, che si dividono i compiti in base alle possibilità ed alle competenze, garantendo prezzi irrisori per l’utilizzo della struttura ed una totale autogestione.