Le Acli della Sardegna alla Regione: “Sardus Pater a Gigi Riva”

Le Acli della Sardegna chiedono al presidente della Regione Cristian Solinas di attribuire a Gigi Riva, e insieme al Cagliari che lui ha rappresentato, la massima onorificenza sarda, il Sardus Pater.

Lo fanno con una lunga lettera del presidente regionale delle Acli Franco Marras nella quale motivano la proposta e richiamano la particolare coincidenza del fatto che il presidente del Cagliari dello scudetto fosse Efisio Corrias, presidente e fondatore delle Acli in Sardegna.

“Ci rendiamo conto – scrive Franco Marras nella lettera aperta – che si tratta di una proposta che, a prima vista può apparire fuori dai canoni che sino ad oggi hanno guidato le scelte nel recente passato rispetto al conferimento dell’onorificenza Sardus Pater. Tuttavia la scelta di Gigi Riva non è quella di un calciatore tra gli altri ma di una figura simbolica fortissima“.

“Una figura unitaria – prosegue il presidente regionale delle Acli – che ha rappresentato più di moltissime altre, anche nate e cresciute in Sardegna, un momento simbolico di crescita e di rivalsa dell’intera Isola, negli anni 70 quando si usciva dalla povertà e iniziava una fase di sviluppo. Una figura popolare, che ha trasmesso valori positivi, nella vita personale come in quella sportiva. Valori che oggi occorre rilanciare e rafforzare, soprattutto tra i giovani”.

Riva in quegli anni è stato un modello anche nelle scelte educative di tanti genitori nell’educazione dei figli, tanto che chi oggi ha 40 o 50 anni non può non ricordare la frase “fai cosi che diventi come Gigi Riva”.

“Per questo – conclude la lettera delle Acli della Sardegna a Solinas – pensiamo di fare una cosa giusta nel proporre che la Regione, in occasione dei 50 anni dello scudetto del Cagliari e dei 75 anni di Riva, attribuisca il Sardus Pater e riconosca insieme il valore simbolico di quella vittoria e di chi l’ha rappresentata con le sue scelte sportive e di vita”.