Al via la festa delle Acli di Pisa: “Animare la città”

Prenderà il via il prossimo 4 luglio presso il Circolo Acli “L. Tellini” di San Prospero, nel comune di Cascina, la 9° Festa provinciale delle Acli di Pisa dedicata quest’anno al tema “Animare la città. Le Acli nelle periferie del lavoro e della convivenza”.

Intenso il programma delle giornate che prevedono incontri, dibattiti, spettacoli e degustazioni.

Giovedì 4 luglio alle ore 21,30 la festa sarà aperta dal coro e dall’orchestra dell’associazione culturale “S. Francesco” aderente ad Acli Arte & Spettacolo.

Verranno eseguiti la “Messa breve n.7 in Do” Charles Gounod, il “Requiem per coro, organo e viola obbligata” di Giacomo Puccini e la “Sinfonia in Sol minore n.40 K.550” di Wolfgang Amadeus Mozart.

Venerdì 5 luglio, sempre alle ore 21,30, sarà la volta di “Animare la città con gli occhi… dei bambini”.

In programma uno spettacolo per grandi e piccini con il mago Rufus.

Sabato 6 luglio, sempre allo stesso orario, andrà in scena uno spettacolo di vernacolo con: “La ‘ompagnia del Trebbio”.

La festa si concluderà domenica 7 luglio con un dibattito, all’insegna della figura di Giorgio La Pira, su “Una città, un posto per tutti”.

Alle ore 21,30 a riflettere sull’idea di città prospettata dall’allora sindaco fiorentino saranno l’on. Rosy Bindi, il presidente della Provincia di Pisa Massimiliano Angori, l’assessore del comune di Cascina Leonardo Cosentini , l’assistente spirituale delle Acli di Pisa don Antonio Cecconi.

A condurre il dibattito sarà il presidente delle Acli di Pisa Paolo Martinelli.

“In un tempo in cui le disuguaglianze e la solitudine rischiano di dilagare nelle città senza distinzione di sesso, età, provenienza, lingua, religione, condizioni personali e sociali – osservano gli organizzatori delle Acli di Pisa – è proprio la città il luogo decisivo da cui ripartire per tessere nuove relazioni significative anche tra diversi”.

“Una città – concludono i promotori della Fest’Acli – che non è solo agglomerato urbano ma anche comunità capace di infondere nuova vita per un obiettivo di convivenza comune”.

Per informazioni: sito delle Acli di Pisa