Referendum: per le Acli Piemonte un passaggio fondamentale

Il voto che saremo chiamati ad esprimere sul referendum confermativo sul taglio dei parlamentari è, per le Acli del Piemonte, un passaggio fondamentale.

Il concetto è espresso in un documento che la presidenza regionale dell’associazione ha deciso di proporre agli iscritti in vista della consultazione del 20 e 21 settembre.

Si tratta di una breve e comprensibile scheda tecnica per capire meglio le questioni sottoposte a referendum e per discernere il proprio voto con buon senso e rigore.

“Sempre, quando si toccano i punti centrali dell’architettura democratica della nostra Costituzione – spiegano le Acli piemontesi – i cittadini sono chiamati ad esprimere un voto che va ben al di là delle proprie preferenze politiche o della contingenza della cronaca. Agire sulle regole della democrazia chiede a tutti noi un di più di consapevolezza e di responsabilità”.

“Come presidenza regionale delle Acli del Piemonte – prosegue il testo – invitiamo quindi tutti a recarsi alle urne, esprimere la propria preferenza sul referendum e vigilare affinché, in ogni caso, si possa aprire nel Paese un dibattito serio e articolato sulla riforma della Costituzione, per affrontare in modo complessivo alcuni problemi strutturali esistenti”.

La scheda, consultabile QUI, spiega il quesito referendario, illustra le ragioni del sì e del no e spiega cosa succede in caso di vittoria dell’una o dell’altra posizione.