Una Messa delle Acli di Piacenza per gli aclisti scomparsi

Le Acli provinciali di Piacenza ricordano tutti gli aclisti scomparsi durante il periodo della pandemia con una Santa Messa che verrà celebrata lunedì 29 giugno alle ore 18,30 presso la Chiesa di Nostra Signora di Lourdes, nel capoluogo.

La celebrazioni sarà in ricordo di Vittorina Cordini, Carlo Zanoli e di tutti gli aclisti piacentini defunti nei giorni del lockdown e che le Acli non hanno potuto salutare come avrebbero voluto a causa delle restrizioni sanitarie.

Vittorina Cordini, scomparsa a 91 anni nell’aprile scorso, era una figura di primo piano nell’impegno sociale della città. Entrata nelle Acli negli anni ’50, aveva contribuito in modo sostanziale a dare vita all’Enaip fino a diventarne la direttrice e poi la presidente.

Carlo Zanoli è invece mancato alla fine di marzo. Arrivato alle Acli per organizzare le “Leve del lavoro” rivolte ai giovani che si affacciavano per la prima volta nel mondo produttivo, aveva poi ricoperto nei decenni successivi molti incarichi di responsabilità: presidente del Circolo Acli “Achille Grandi”, presidente provinciale dell’Unione Sportiva Acli, segretario orcanizzativo delle Acli provinciali di Piacenza.

Con la Messa di suffragio, le Acli di Piacenza vogliono ricordare i due dirigenti dell’associazione e tutti i soci scomparsi in questi mesi difficili.