Le Acli di Piacenza entrano nella squadra di Emporio Solidale

Le Acli di Piacenza hanno aderito all’associazione Emporio Solidale che gestisce il supermercato gratuito per persone disagiate di via Primo Maggio.

Le Acli si aggiungono alla compagine originaria che vede presenti il Comune di Piacenza, la Caritas, la Croce Rossa e l’Auser.

Operatori e volontari dell’associazione hanno dato la disponibilità sia per l’offerta di servizi agli utenti che nella materiale gestione dell’emporio, frequentato da persone in difficoltà.

Sono 96 le famiglie che ad oggi hanno avuto accesso all’Emporio Solidale di Piacenza, in maggioranza italiane.

Sono stati più di 17.000 i prodotti ceduti a costo zero dalla struttura, a cui è possibile accedere solo in presenza di alcuni requisiti tra cui l’eventuale reddito, la condizione lavorativa, la presenza di situazioni temporanee di disagio, la composizione del nucleo familiare.

L’approvvigionamento gratuito dei beni è permesso da una tessera a punti personalizzata, valida 6 mesi ed eventualmente rinnovabile per una sola volta.

Nei tre giorni di apertura, l’Emporio Solidale di Piacenza, a cui ora anche le Acli collaboreranno, è gestito da volontari che svolgono i servizi necessari ed assistono gli utenti per qualsiasi evenienza.