Con le Acli del Fvg nasce “WellCome” per i servizi di cura

Grazie ad una convenzione tra le Acli regionali del Fvg, la cooperativa sociale Itaca e il Consorzio Tecla, in Friuli Venezia Giulia nasce “WellCome”, agenzia nei servizi di cura per la ricerca, selezione e formazione di babysitter, badanti, colf e di personale per l’assistenza domiciliare di base.

Il servizio è operativo anche nel territorio veneto della provincia di Treviso.

“WellCome” è rivolto alle famiglie ma anche ai singoli che stanno cercando una babysitter, badante o assistente familiare ed è in grado di affiancarle nella ricerca e selezione qualificata di personale professionale ed esperto.

A disposizione una moltitudine di servizi che potranno essere integrati tra loro: dall’individuazione della babysitter, badante o colf al monitoraggio telefonico o in loco dell’andamento dell’attività lavorativa, fino all’integrazione di servizi specialistici a domicilio in base alle esigenze della famiglia.

“WellCome” fornirà, inoltre, una serie di contatti convenzionati per la gestione amministrativa della contrattualizzazione del rapporto di lavoro.

In particolare le Acli del Fvg, impegnate da decenni in un ruolo di intermediazione, cura e gestione del rapporto di lavoro instaurato tra famiglie e collaboratrici domestiche o assistenti familiari, seguiranno proprio questo settore.

Attraverso la nuova collaborazione del progetto “WellCome”, le Acli Fvg offriranno un servizio completo nell’area di cura a famiglie e singoli per la ricerca, selezione e impiego di badantie assistenti familiari.

Punto cardine del progetto “WellCome” sarà l’intervento del care manager, figura professionale di riferimento che accompagnerà le famiglie e le supporterà nel trovare la soluzione più adeguata ai loro bisogni.

I care manager sono professionisti di grande esperienza nell’ambito dei servizi di cura, veri e propri tutor che incontreranno le famiglie e le orienteranno nel trovare la soluzione migliore alla loro necessità.

Il care manager potrà, altresì, affiancare il caregiver nella valutazione di possibili elementi di rimodulazione del percorso di cura, orientando la famiglia verso un potenziamento del supporto a domicilio, o verso altre possibili soluzioni offerte dal territorio.