Le Acli di Cuneo presentano il libro “Social… mente”

Leggi il testo

Le Acli di Cuneo presenteranno il libro “Social… mente. Come si formano le idee e l’opinione pubblica, tra rete e social” di Lanfranco Norcini Pala, un valido aiuto per orientarsi nell’universo dei social media, da Facebook a Instagram, da TikTok a YouTube.

Il volume verrà presentato venerdì 15 ottobre, alle ore 18:30, presso il salone della parrocchia di San Cassiano ad Alba.

All’incontro, presieduto dal presidente provinciale delle Acli di Cuneo Elio Lingua e moderato dalla vice presidente provinciale Mariangela Tallone, interverrà l’autore, che sarà presentato dal presidente onorario delle Acli di Cuneo Giuseppe Andreis. A dialogare con Norcini Pala sarà il giornalista de La Stampa Silvano Bertaina.

Il volume di Norcini Pala mette in evidenza come la rete sia un enorme e potente sistema di raccolta dati, che vengono utilizzati per profilare gli utenti, esaminare le loro scelte di consumo, costruire proposte personalizzate, indirizzare verso prodotti o servizi a loro specificamente destinati.

Questo mercato viene alimentato anche con gli “acconsento” e “I agree” che gli utenti devono fornire sulle pagine web, per poter accedere ai contenuti di cui hanno bisogno, con gli account social, le app sullo smartphone, gli acquisti su Amazon, gli spostamenti con Google Maps, le prenotazioni alberghiere su Booking, le serie tv su Netflix, oltre che con le transazioni con le carte di credito.

In questo terreno crescono rapidamente e facilmente anche le degenerazioni della rete: notizie fasulle, espressioni di odio e intolleranza e post verità.

“Possono sembrare fatti che non ci riguardano troppo da vicino – spiegano le Acli di Cuneo – ma non è così, perché chiunque utilizzi internet, per qualsiasi tipo di ricerca, deve sapere che i suoi dati e le pagine visitate verranno analizzate approfonditamente e costituiranno la base per orientare, oltre che i suoi consumi, anche le sue scelte e i suoi riferimenti ideali e ideologici”.

Una risposta a come utilizzare e non essere utilizzati dai social media, si può trovare proprio nel volume di Norcini Pala, che punta a disvelare i meccanismi di funzionamento dei social media per un uso consapevole.

Per partecipare è necessario essere in possesso del Green Pass.