Gli anziani come opere d’arte: la mostra delle Acli di Cagliari

Nove capolavori dell’arte reinterpretati dagli anziani della Comunità “Il Fenicottero” di Quartu ed immortalati dai ragazzi del Servizio civile nazionale delle Acli di Cagliari: è questo il contenuto della mostra che verrà inaugurata venerdì 21 febbraio alle ore 17 nella sede de “Il fenicottero”.

Dallo scorso settembre i giovani hanno iniziato a frequentare la Comunità per anziani, a conoscere i suoi ospiti e ad instaurare con loro un rapporto di stima ed affetto, ascoltando le loro storie, i loro insegnamenti, coinvolgendoli in giochi e attività varie, rendendo le loro giornate più ricche.

Il giovedì mattina pian piano è diventato un appuntamento atteso per i quindici anziani che si sono subito fatti coinvolgere dall’idea di un gioco di ruolo legato alle grandi opere d’arte.

C’è chi ha vestito i panni di Monna Lisa per “La Gioconda” di Leonardo Da Vinci, chi si è messo in posa come i “Giocatori di Carte” di Cézanne, chi ha composto “Gli antenati di Tehamana” di Paul Gauguin e chi ha interpretato la “Ragazza col turbante” di Jan Vermeer.

Non se lo sono fatti ripetere due volte: con qualche minuto di trucco e parrucco gli anziani ospiti della Comunità sono diventati modelli d’arte per un giorno davanti agli obiettivi dei ragazzi in Servizio civile alle Acli di Cagliari.

Le nove fotografie, amatoriali e realizzate con gli smartphone, saranno ora esposte nella piccola mostra aperta al pubblico fino al 25 febbraio a Quartu e poi, dal 26, nella sede provinciale delle Acli di Cagliari.