La Fap Acli di Roma fa arrivare la Befana al Sant’Eugenio

Domenica 6 gennaio si rinnoverà per il sesto anno l’iniziativa “Befana Solidale”, promossa dalla Federazione Anziani e Pensionati delle Acli di Roma insieme alle Acli provinciali ed in collaborazione con la Giano Onlus.

Saranno i nonni e le nonne della Fap Acli e gli anziani della struttura complessa di Geriatria dell’Ospedale Sant’Eugenio a consegnare i regali ai bambini ricoverati presso il nosocomio romano.

I giocattoli sono stati raccolti grazie all’acquisto da parte della Federazione ed alle donazioni ricevute durante l’anno dall’associazione Giano.

“Questa iniziativa – spiega il Segretario della della Fap Acli di Roma Francesco De Vitalini – rappresenta a pieno lo spirito della nostra Federazione, che ogni giorno persegue l’obiettivo di sostenere gli anziani, rendendoli nuovamente parte attiva del tessuto sociale. Essere accanto a tanti bambini che sono purtroppo costretti a vivere questo giorno di festa in ospedale e donare loro un momento di felicità è sicuramente motivo di grande gioia e soddisfazione”.

“È ormai tradizione – prosegue la Presidente delle Acli di Roma Lidia Borzì – riaprire l’anno con questa giornata, che rappresenta un modello di dialogo intergenerazionale. Ringrazio la Giano e l’Ospedale Sant’Eugenio, preziosi compagni di viaggio nel nostro impegno a favore dell’inclusione attiva dei più anziani che passa dalla professionalizzazione del lavoro di cura fino ai percorsi di invecchiamento attivo”.

“In un periodo storico in cui le persone tendono maggiormente a stare chiuse nei propri bisogni e nelle proprie esigenze – sottolinea Giovanni Capobianco, direttore dell’unità di Geriatria del Sant’Eugenio – abbiamo un segno importante di solidarietà intergenerazionale. Come ci insegna Papa Francesco il nostro obiettivo è costruire un ponte fra persone fragili, anziani e bambini che devono trascorrere una giornata di festa in ospedale”.