Le Acli del Ticino discutono sul voto utile per l’Europa

Le Acli del Ticino, in Svizzera, organizzano per oggi, 7 maggio, alle 20 un dibattito sul tema “Quale voto utile per l’Europa?”.

L’iniziativa si svolge presso la sede del Circolo Acli di Lugano.

L’incontro sarà aperto dai saluti istituzionali del console generale d’Italia a Lugano Mauro Massoni e del presidente delle Acli della Svizzera Giuseppe Rauseo.

I due interventi previsti sono quelli di Paolo Ricotti, responsabile per le relazioni internazionali delle Acli di Milano, e di Alberto Fossati, docente di diritto pubblico presso l’università Cattolica e responsabile dell’ufficio studi delle Acli milanesi.

Dopo il dibattito per uno scambio di esperienze, le conclusioni saranno affidate al presidente delle Acli del Ticino Antonio Cartolano.

“L’elezione per il Parlamento Europeo che in Italia si svolgerà domenica 26 maggio – scrivono le Acli del Ticino – con ogni probabilità, sarà ricordata come una delle più importanti di sempre poiché determinerà la direzione politica che prenderà la Ue negli anni a venire”.

“L’auspicio – prosegue l’associazione – è che vi sia un progressivo processo di rinnovamento e completamento delle istituzioni comunitarie, operazione che è necessaria per risultare in sintonia con l’evoluzione dei diversi sistemi sociali”.

“Basterebbe soltanto la costatazione di più di 70 anni di pace – concludono le Acli del Ticino – per evidenziare il fatto che l’intuizione politica della Unione Europea come entità internazionale ha garantito un lungo periodo di benessere, di crescita economica, di sviluppo scientifico e tecnologico”.

Per informazioni: sito delle Acli della Svizzera